Cheesecake sbriciolata al caffè (senza cottura)

cheesecake-sbriciolata-firma

Come promesso, oggi vi presento un dolce, una cheesecake al caffè priva di cottura e facilissima che vi farà fare un figurone! Con pochi ingredienti e pochi passaggi si può ottenere un dessert fresco e goloso come questa cheesecake sbriciolata al caffè.
L’idea è nata da una ricetta nella quale mi sono imbattuta sul web, ma essa mi è parsa subito alquanto sballata. Non appena ho visto l’immagine e letto gli ingredienti, ho avuto già chiaramente in mente il suo sapore e la sua consistenza, eppure le dosi erano, di primo acchito, davvero eccessive. Pertanto, a quella ricetta ho trafugato l’idea, ma l’ho adattata ai miei gusti e…a ciò che avevo in frigo.

Ingredienti:
– 300 g di biscotti secchi (200 per la base, 100 per la copertura)
– 110 g di burro fuso (75 g per la base, 35 per la copertura)
– 50 ml di caffè ristretto (all’incirca 2 tazzine o poco più) zuccherato con due cucchiaini rasi di zucchero
– 25 g di zucchero a velo
– 250 g di mascarpone
– 200 ml di panna da montare

Procedimento:
1. Preparate il caffè, zuccheratelo e tenetelo da parte.

2. Tritate i biscotti non troppo finemente e poi unitevi il burro fuso. Amalgamate bene e versate 2/3 del composto ottenuto in uno stampo a cerniera apribile, dopo aver ricoperto la sua base con un disco di carta da forno del suo diametro. Pressate con le mani fino a livellare bene il composto. Ponete lo stampo in frigo per un quarto d’ora.

3. Nel mentre, montate molto bene la panna. Poi, con le stesse fruste (non è necessario lavarle) sbattete il mascarpone con lo zucchero a velo per qualche istante fino ad ottenere una crema. Unitevi il caffè e la panna e mescolate con una spatola per ottenere un composto omogeneo.

4. Riprendete lo stampo dal frigorifero e versate sulla base tutta la crema al caffè ottenuta. Terminate con un ultimo strato di biscotti e burro sbriciolandolo con le mani. Pressate leggermente e conservate la cheesecake in frigorifero per qualche ora prima di servirla.

Tonia

Torta pocket coffee

DSC_0671firma

Il cioccolato ed il caffè, quello vero, si fondono in questa soffice e golosa torta.
Dico “quello vero” perché non vi è traccia di caffè solubile, ma solo caffè rigorosamente ristretto, esattamente come lo preparereste per concludere il pranzo. Per intenderci, l’espresso napoletano, quello del quale nella città partenopea esiste una vera e propria cultura.
Ricordo ancora quando ai tempi dell’Università a Napoli, il proprietario dell’appartamento in cui vivevo, ovviamente napoletano, dopo aver sorseggiato il caffè che gli offrii, disse: “complimenti, davvero buono!”. Vi lascio immaginare la mia espressione compiaciuta, è stato come prendere un 30 e lode all’esame più temuto! Avevo il cuore gonfio di orgoglio!
No, perché, quella dei napoletani è una vera e propria fissazione. Il caffè, ad eccezione di quello preparato nel bar prediletto che conosce a memoria le preferenze di ciascun cliente, non è mai abbastanza buono. E se pensate che il caffè a Napoli scandisce vari momenti della giornata e ogni incontro, prefissato o del tutto fortuito, vi rendete conto che diventa una questione di vita o di morte. Un caffè cattivo può rovinare davvero la giornata.
E io non ricordo di aver mai bevuto tanti caffè quanti ne ho bevuti in quella città in cui il cerimoniale della tazzulella di caffè scatta non appena incontri qualcuno o varchi la soglia di una casa!
Una chicca per ricordare l’eccelso De Filippo che celebrò il caffè casalingo in questa scena tratta da ” Questi fantasmi”.

Ingredienti:

Per l’impasto:
– 3 uova a temperatura ambiente
– 170 g di zucchero
– 50 g di burro o margarina morbido
– 130 ml di latte
– 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
– 3 tazzine colme di caffè (90/100 ml)
– 1 pizzico di sale
– 300 g di farina
– 50 g di cacao amaro
– 1 bustina di lievito in polvere

Per la glassa al cioccolato:
– 150 g di cioccolato fondente
– 60 ml di acqua
– 15 ml di caffè
– 75 g di zucchero

Procedimento:
1. Servendovi di uno sbattitore elettrico, sbattete le uova con lo zucchero fino a quando non otterrete un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il burro e continuate a montare.

2. Unite tutti i liquidi e il sale mescolando con una spatola in silicone.

3. Unite tra loro la farina, il cacao e il lievito e setacciateli sull’impasto continuando a mescolare con lo sbattitore. Quando l’impasto diventerà piuttosto sodo, continuate ad amalgamare il tutto con la spatola.

4. Versate l’impasto in una tortiera di 24 cm di diametro ed infornate per 30-35 min. Controllatene la cottura con uno stuzzicadenti.

5. Frattanto, preparate la glassa mettendo lo zucchero e l’acqua in un pentolino. Fate sciogliere fino a creare uno sciroppo.
A parte, sciogliete a bagnomaria il cioccolato spezzettato grossolanamente. Una volta fuso, unite lo sciroppo e poi, poco per volta, il caffè. Continuate a mescolare fino a che non avrà raggiunto la giusta densità. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire la glassa.

6. Posizionate una griglia sopra una ciotola o un piatto di diametro più largo della torta (serviranno per recuperare la glassa in eccesso), sistematevi sopra la torta stessa e colatevi la glassa. Lasciatela rapprendere prima di servire il dolce.
Tonia