Cheesecake mascarpone, Nutella e amaretti

cheesecake-mascarpone-nutella

Sarà che da quando ho due terremoti in casa non ho più la tranquillità per dedicarmi a preparazioni dolci (e non) laboriose, ma a me le cheesecake (quelle prive di cottura) piacciono un sacco! Eh sì, perché stanno a frignare o a litigare e ti parte l’ansia e il “non posso fare mai niente!”, stanno tranquilli e ti parte l’ansia lo stesso perché pensi “oddio, devo sbrigarmi, non durerà ancora molto!”. Insomma, come si dice ultimamente: “mai ‘na gioia!”.
Questa ricetta, però, è di una semplicità veramente unica. Basta avere gli ingredienti (tutti, probabilmente, subito disponibili in casa), pochissimo tempo a disposizione e il gioco è fatto. L’unica attesa riguarda l’assaggio: è, ovviamente, necessario tenere la cheesecake qualche ora in frigo prima di poterla gustare…ma l’attesa sarà ampiamente ripagata!

Ingredienti
Per la base:
– 100 gr di biscotti secchi
– 100 gr di biscotti secchi al cacao
– 80 gr di burro fuso

Per la crema: 
– 250 gr di mascarpone (una confezione piccola)
– 200 ml di panna da montare
– 70 gr di zucchero a velo
– 30 gr circa di amaretti sbriciolati

Per la decorazione:
– Nutella q.b.

Procedimento:
1. Fondete il burro a bagnomaria o nel microonde e tenetelo da parte. Tritate tutti i biscotti insieme e poi unite il burro. Fate andare il mixer oppure mescolate a mano fino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo.

2. Prendete uno stampo a cerniera apribile, disegnatene la circonferenza su un foglio di carta da forno e poi ritagliatela. Ponete il cerchio di carta ottenuto sulla base dello stampo. Versateci, ora, tutto il composto preparato per la base e, schiacciandolo con le mani, cercate di livellarlo bene. Mettete lo stampo con la base pronta in frigo a compattare.

3. Nel frattempo, passate alla preparazione della crema. Montate molto bene la panna e mettetela da parte. Lavorate a crema, con le stesse fruste della panna (non c’è bisogno di lavarle), il mascarpone con lo zucchero. Unite, poi, la panna e gli amaretti sbriciolati (le cui dosi potete aumentare o diminuire a seconda dei vostri gusti) e mescolate bene. Riprendete lo stampo con la base e versateci dentro tutta la crema ottenuta.

4. Infine, fate sciogliere leggermente la Nutella nel microonde e, utilizzando un cucchiaio, fatela scendere dolcemente a filo sullo strato di crema, formando dei ghirigori casuali che andrete a “ritoccare” delicatamente con lo stesso cucchiaio (più difficile a dirsi che a farsi!). Lasciate  la cheesecake in frigo per qualche ora e gustate!

N.b.: Lo strato di crema non risulta molto alto, diversamente, potete aumentarne (anche raddoppiare) le dosi o usare uno stampo più piccolo.

Cheesecake sbriciolata al caffè (senza cottura)

cheesecake-sbriciolata-firma

Come promesso, oggi vi presento un dolce, una cheesecake al caffè priva di cottura e facilissima che vi farà fare un figurone! Con pochi ingredienti e pochi passaggi si può ottenere un dessert fresco e goloso come questa cheesecake sbriciolata al caffè.
L’idea è nata da una ricetta nella quale mi sono imbattuta sul web, ma essa mi è parsa subito alquanto sballata. Non appena ho visto l’immagine e letto gli ingredienti, ho avuto già chiaramente in mente il suo sapore e la sua consistenza, eppure le dosi erano, di primo acchito, davvero eccessive. Pertanto, a quella ricetta ho trafugato l’idea, ma l’ho adattata ai miei gusti e…a ciò che avevo in frigo.

Ingredienti:
– 300 g di biscotti secchi (200 per la base, 100 per la copertura)
– 110 g di burro fuso (75 g per la base, 35 per la copertura)
– 50 ml di caffè ristretto (all’incirca 2 tazzine o poco più) zuccherato con due cucchiaini rasi di zucchero
– 25 g di zucchero a velo
– 250 g di mascarpone
– 200 ml di panna da montare

Procedimento:
1. Preparate il caffè, zuccheratelo e tenetelo da parte.

2. Tritate i biscotti non troppo finemente e poi unitevi il burro fuso. Amalgamate bene e versate 2/3 del composto ottenuto in uno stampo a cerniera apribile, dopo aver ricoperto la sua base con un disco di carta da forno del suo diametro. Pressate con le mani fino a livellare bene il composto. Ponete lo stampo in frigo per un quarto d’ora.

3. Nel mentre, montate molto bene la panna. Poi, con le stesse fruste (non è necessario lavarle) sbattete il mascarpone con lo zucchero a velo per qualche istante fino ad ottenere una crema. Unitevi il caffè e la panna e mescolate con una spatola per ottenere un composto omogeneo.

4. Riprendete lo stampo dal frigorifero e versate sulla base tutta la crema al caffè ottenuta. Terminate con un ultimo strato di biscotti e burro sbriciolandolo con le mani. Pressate leggermente e conservate la cheesecake in frigorifero per qualche ora prima di servirla.

Tonia

Minicheesecakes salate

minicheesck testoCheesecakes salate, ci avevate mai pensato? Io da tempo, ma tra il dire e fare, si sa… L’occasione è stato un pranzo domenicale, diciamo, importante, durante il quale le ho servite come antipasto. Sono bellissime, sfiziose ed originali!
Le ho realizzate all’interno di bicchierini da fingerfood (in plastica trasparenti), ma potete servirle anche senza un contenitore, dopo averle sformate. Sperimentandole per la prima volta, ho ritenuto opportuno usare per la crema la colla di pesce, così come si fa per una cheesecake dolce. Tuttavia, mi sono resa conto del fatto che, se servita in bicchieri, questo ingrediente si rivela alquanto inutile e rende il tutto anche meno piacevole. E’ sicuramente più gradevole una carezzevole crema al formaggio di una “gelatina” al formaggio. Se, invece, devono essere portate in tavola senza nulla, su un piatto, allora la colla di pesce è necessaria, altrimenti il tutto cascherebbe. Per questo motivo, ho deciso di riportavi la ricetta e il procedimento previsto per entrambe le presentazioni (differiscono solo per la presenza della colla di pesce), lascio a voi la scelta. Ad ogni modo, io vi consiglio, quella in bicchierino, il risultato è quello che vedete in foto.

Ingredienti (per circa 7 bicchierini)
Per la base:
-40 g di crackers
– 20 g di rucola
– 25 g di burro

Per la crema al formaggio:
– 100 g di formaggio spalmabile
– 50 g di certosa o stracchino
– 70 ml di panna da cucina
Solo se non si usa il bicchiere: 3 fogli di colla di pesce (gelatina) e un paio di cucchiai di latte

Per il top:
– Prosciutto cotto q.b.

Procedimento:
1. In un mixer tritate i crackers e la rucola. Poi, aggiungete anche il burro e frullate ancora.

2. Realizzate con questo primo composto la base delle vostre cheesecakes.
Se usate i bicchieri da finger food, sarà sufficiente spalmarlo sul fondo di ogni bicchiere e livellarlo bene.
Se, invece, non usate i bicchieri, avrete bisogno di alcuni pirottini usa e getta in alluminio; quindi, ungeteli leggermente con dell’olio o del burro e formate la base livellando il composto di crackers e rucola.

Mettete i bicchieri/pirottini in frigo e lasciateli compattare per un’oretta.

2. Passate alla crema al formaggio. Schiacciate i due formaggi con una forchetta all’interno di una ciotola e poi unite anche la panna. Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.
Se usate i bicchieri da finger food, sarà sufficiente spalmare un po’ di questa crema all’interno di ogni bicchierino.
Se, invece, non usate i bicchieri: ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per almeno 10 minuti; trascorso questo tempo, strizzateli bene e scioglieteli nei due cucchiai di latte precedentemente riscaldato. Trasferite questo composto di latte e gelatina nella ciotola con i formaggi e mescolate bene. Spalmate un po’ di questa crema all’interno di ogni pirottino.

3. Tagliuzzate qualche fetta di prosciutto cotto e ricoprite le vostre cheesecakes.

4. Se avete usato i bicchieri da finger food, le cheesecakes sono pronte da mangiare oppure si possono conservare in frigo anche per un paio di giorni.
Se, invece, non avete usato i bicchieri ma i pirottini, le cheesecakes dovranno riposare per qualche ora in frigo perché la gelatina dovrà solidificarsi. Una volta sode, tagliate in più punti i pirottini e poi rimuoveteli. Sistemate le cheesecakes  su un piatto da portata, o ognuna su un piatto, e servitele.

Tonia

Cheesecake al limone

DSC_0905firma

Ritorno sul mio blog, da una diversa location e in veste di “turista”…direbbe qualcuno. Tuttavia, qui mi sento tutt’altro che forestiera, essendo il luogo in cui ho vissuto per quasi trent’anni. Questo luogo è Alberona, la mia Alberona, un angolino immerso nel verde della Daunia, bandiera arancione e uno dei borghi più belli d’Italia. Uno di quei luoghi in cui basta passeggiare per un’ora tra la natura per rigenerarsi. Questo, perlomeno, è quello che facevo anche io prima che arrivasse il terremoto Andrea…
Ma bando alle ciance…e ai ricordi. E’ da qui che, nonostante l’assenza di tutte le comodità (strumenti del mestiere, connessione a internet, ecc.) di cui posso godere nella mia dimora abituale, vi presento un freschissimo dessert, perfetto per refrigerarvi dalla calura estiva. Provate, provate e subissatemi di commenti e consigli!

Ingredienti:

Per la base:
– 180 g di biscotti secchi
– 80 g di burro

Per la crema:
– 400 g di Philadelphia classico (o altro formaggio fresco spalmabile)
– 100 g di zucchero
– 1 limone, succo e scorza
– 200 ml di panna da montare
– 10 g di colla di pesce in fogli

Per la gelatina al limone:
– 1 limone, succo e scorza
– 200 ml di acqua
– 80 g di zucchero
– 2 cucchiai di maizena/amido di mais
– Una punta di colorante giallo (facoltativo)

Procedimento:
1. Preparate la base frullando finemente i biscotti e versandovi sopra il burro precedente fuso, al microonde o a bagnomaria. Amalgamate bene il composto e stendetelo, con l’aiuto di un cucchiaio, sullo stampo a cerniera (del diametro di 24 cm circa) con il fondo foderato di carta forno. Premete bene il composto sul fondo dello stampo così da  ottenere una base compatta e liscia. Ponete in freezer a rassodare per 15 min.

2. Nel frattempo, dedicatevi alla crema. La prima cosa da fare è ammorbidire la colla di pesce mettendola in ammollo in abbondante acqua fredda per almeno 10 min. Frattanto che i fogli di gelatina rinvengono, ponete la Philadelphia in una ciotola e, servendovi di una spatola, lavoratela con 40 g di zucchero a velo e il succo e la scorza grattugiata del limone, fino ad ottenere una crema liscia e morbida.

3. In un’altra ciotola versate la panna, tenetene da parte due cucchiai, unitevi i restanti 60 g di zucchero e montatela ben bene. In un pentolino (o al microonde), scaldate leggermente i due cucchiai di panna tenuti da parte e scioglietevi dentro la colla di pesce ben strizzata. Unite la miscela di colla e panna alla crema di formaggio e, successivamente, incorporate delicatamente anche la panna. Versate il composto così ottenuto sulla base biscottata, livellatelo bene e ponetelo in frigo per almeno 2 ore (o, se avete fretta, in freezer per una mezz’ora).

4. Mezz’ora prima di estrarre la torta dal frigorifero, preparate la copertura finale. In un pentolino mettete lo zucchero, la maizena e la scorza di limone. Poco a poco, aggiungete l’acqua e il succo del limone mescolando con una frusta. Accendete il fuoco e lasciate addensare continuando a mescolare con una frusta. Quando la gelatina sarà sufficientemente densa, spegnete il fuoco e unite la punta di colorante. Fate raffreddare la gelatina e stendetela uniformemente sulla torta.

5. Ponete la cheesecake in frigo a rassodare per almeno 4-5 ore, fino a che la superficie con la gelatina non sarà ben solidificata. Trascorso il tempo necessario, rimuovete la cerniera, sformatela e servitela tagliandola a fette. Conservate la cheesecake al limone in frigorifero.

Tonia

Cheesecake al cioccolato (riciclo uova di Pasqua)

DSC_0830firma Ogni mamma di (almeno) un bambino di un’età compresa tra i 2 e i 10 anni (più o meno), dopo le festività pasquali si ritrova la casa invasa da uova di cioccolato. Ciò vuol dire avere tuo figlio che ti chiede continuamente, a qualsiasi ora del giorno e per almeno un paio di settimane, “un pezzetto di cioccolato”, che poi diventano due, o tre, o quattro…Ma ciò vuol dire, soprattutto, diventare una madre a dir poco ossessionata da quel cioccolato. Dopo il caffè postprandiale un bel pezzo ci sta, nel pomeriggio un pezzetto ci sta, dopo cena un pezzettino ci sta. Tuttavia, anche in questo caso, uno diventa due, tre ecc.
Liberarsi quanto prima di quel cioccolato diventa, dunque, un imperativo! Già mentre Andrea scartava le sue 6 uova pensavo a come avrei trasformato una parte di esse. Il problema è che il più delle volte si tratta di cioccolato al latte, non facilmente utilizzabile in pasticceria, a differenza di quello fondente.
Quello che vi propongo oggi, con cioccolato al latte e fondente, è il risultato di un possibile riciclo, nei prossimi giorni me ne inventerò altri, statene certi!

Ingredienti

Per la Cheesecake:
– 200 gr di biscotti secchi al cacao (io ho usato i Pan di Stelle)
– 50 gr di biscotti secchi normali
– 110 gr di burro fuso
– 400 gr di formaggio fresco spalmabile
– 110/120 gr di zucchero a velo
– 150 gr di cioccolato al latte
– 12 gr di colla di pesce (gelatina in fogli)
– 2 cucchiai di latte
– 250 ml di panna

Per la ganache fondente:
– 220 ml di panna
– 250 gr di cioccolato fondente

Procedimento:
1. Frullate finemente i biscotti e poi unite il burro fuso (in microonde o a bagnomaria). Imburrate leggermente uno stampo a cerniera del diametro di 24-26 cm. Ritagliate un disco di carta da forno della dimensione del diametro della tortiera e posizionatelo sul fondo. Se volete, potete foderare con la carta da forno anche il bordo della tortiera. Versate il composto di biscotti e burro nella tortiera e, schiacciandolo con le dita, formate uno strato ben livellato. Ponete la tortiera in frigo affinché lo strato biscottato si possa compattare.

2. Mettete i fogli di colla di pesce in ammollo in acqua fredda per almeno 10 minuti. Nel frattempo, riducete in crema il formaggio con lo zucchero a velo con l’ausilio di una spatola in silicone.

3. Sciogliete al microonde oppure a bagnomaria il cioccolato al latte e fatelo raffreddare. Mettete sul fuoco i due cucchiai di latte e scioglietevi dentro la colla di pesce ben strizzata. Mescolate fino a completo scioglimento, spegnete e lasciate che anch’essa si raffreddi.

4. Frattanto, montate la panna ed unitela al composto di formaggio e zucchero. Successivamente, aggiungete anche il cioccolato fuso e la gelatina sciolta nel latte e mescolate accuratamente fino ad ottenere una crema omogenea.

5. Versate la crema nello stampo con la base biscottata e livellatela bene con l’aiuto di un tarocco. Riponete in frigo per almeno 4-5 ore.

6. Preparate la ganache: riscaldate la panna in un pentolino e poi aggiungetevi il cioccolato fondente a pezzi.  Mescolate fino a quando il cioccolato non si sarà sciolto completamente. Fate raffreddare per una mezz’oretta e versate la ganache sulla cheesecake. Lasciate riposare in frigo per altre 2 ore circa.

7. Rimuovete la cerniera e trasferite la torta su un piatto da portata. Il vostro dolce supercioccolatoso è servito!

Tonia