Patate golose

patate golose testoBentrovati miei cari lettori,
finalmente riesco a trovare un po’ di tempo (sperando che la piccola non si svegli…incrociamo le dita!) per il mio blog. Ho qualche ricettina da proporvi da tempo, forse da mesi, ma postarle con i marmocchi tra i piedi è sempre un’impresa titanica!
Quella di oggi ha come ingrediente principale le patate, ma si tratta di patate ripiene di tante cose buone, quindi di un secondo piatto molto ricco che può essere considerato anche un piatto unico. Quanto al ripieno, siete liberi di variarlo come più vi piace, utilizzate pure quello che avete in casa (mi riferisco principalmente agli affettati e ai formaggi). Io ho pelato le patate dal momento che i miei mi avrebbero fatto storie, ma è preferibile lasciare la buccia, anche perché ciò facilita l’operazione di taglio e di farcitura.

Ingredienti per 4 patate ripiene:
– 2 patate medio-grandi
– 20 g di prosciutto cotto
– 20 g di speck
– 50 g di scamorza o galbanino
– 10 g di parmigiano grattugiato più scaglie per la copertura
– Rosmarino e timo q.b.
– 10 g di burro
– Olio extravergine di oliva q.b.
– Sale q.b.
– Pepe q.b.

Procedimento:
1. Lavate le patate e poi lessatele in acqua bollente oppure cuocetele al microonde come vi dico sempre di fare (bucherellate la buccia con i rebbi di una forchetta, ricoprite ogni singola patata con la pellicola e adagiatela sul piatto del microonde. Cuocete per 10 min. circa alla massima potenza, girando le patate a metà cottura).Terminate la cottura quando saranno piuttosto al dente, non fatele stracuocere.

2. Nel frattempo, tagliuzzate gli affettati e la scamorza/galbanino.

3. Una volta cotte le patate, pelatele, se volete, e tagliatele, facendo molta attenzione a non romperle, a meta. Scavate ogni mezza patata con un cucchiaino, fino a lasciare un bordo di mezzo centimetro, e mettete la polpa da parte in una ciotola.

4. Preparate il ripieno schiacciando la polpa con uno schiacciapatate e aggiungendo gli affettati, la scamorza/galbanino, il parmigiano, il rosmarino, il timo, un pizzico di sale e un pizzico di pepe. Mescolate bene e farcite fino all’orlo ogni mezza patata.
Rivestite una teglia con carta da forno  leggermente oliata e adagiatevi le patate.

5. Terminate con un pezzettino di burro su ciascuna patata e qualche scaglietta di parmigiano. Mettete in forno a 200°C e lasciate cuocere per 10-15 min., fino a che le patate non saranno ben gratinate in superficie. Servitele tiepide.

Tonia

Annunci

Bomboloni di patate cotto e mozzarella

DSC_1332firma

Pensate ai bomboloni dolci e pensateli in versione salata fatti con un impasto sofficissimo di patate e farina ed un ripieno di prosciutto cotto e mozzarella filante…non vi sembra un sogno?
Si tratta, chiaramente, di un impasto lievitato, ma un’ora e mezza/due sono più che sufficienti per la lievitazione. Come per tutti i lievitati, però, più lasciate lievitare e meglio è, perché l’impasto acquista maggiore morbidezza e leggerezza.
Ma ora bando alle ciance, vi lascio la  ricettina così che possiate pensare di prepararli per cena!

Ingredienti (per circa 10 bomboloni del diametro di 8 cm):
Per l’impasto:
– 250 g di patate
– 250 g di farina 00
– 1 cucchiaino di sale
– 1/2 cubetto di lievito di birra fresco oppure mezza bustina di quello secco
– 1 uovo
– 1 filo d’olio extravergine d’oliva

Per il ripieno:
– 100 g di prosciutto cotto
– 100 g di scamorza o provola

Procedimento:
1. Lavate le patate e bollitele con la buccia oppure cuocetele in microonde, come vi consiglio sempre di fare per dimezzare i tempi (dopo averle lavate, bucherellatele con una forchetta e ricopritele singolarmente con la pellicola. Adagiatele sul piatto del microonde e cuocetele per 10 min. circa, dipende dalla grandezza. Dopo 5 min. rigiratele e continuate la cottura). Una volta cotte, pelatele e schiacciatele con lo schiacciapatate in una ciotola.
Fate raffreddare leggermente e aggiungete la farina e il sale. Amalgamate un po’ e aggiungete il lievito, dopo averlo sciolto in pochissima acqua tiepida, l’uovo e l’olio. Impastate fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

2. Stendete l’impasto col matterello fino ad uno spessore di 1/2 cm circa e ricavatene tanti dischetti. Usate un coppapasta non troppo grande (considerate che lievitando aumenteranno le loro dimensioni) oppure una tazza. Al centro della metà di essi mettete un po’ di scamorza e un po’ di prosciutto (abbondate pure, tanto l’impasto è piuttosto malleabile e non avrete problemi a richiudere i bomboloni) e poi sovrapponete ciascun dischetto farcito con la restante metà senza farcia. Sigillate bene i bordi, pizzicandoli, e poi ridate la forma arrotondata con i palmi delle mani.
Sistemate i bomboloni su una placca ricoperta di carta da forno leggermente infarinata e lasciate lievitare in forno spento (volendo, precedentemente leggermente intiepidito) per un’ora e mezza/due.

3. Friggete i bomboloni in abbondante olio di semi di arachide fino a che non saranno ben dorati. Gustateli caldi per assaporarne tutta la fragranza!

Tonia

Rotolo rustico

rotolo rustico firma

Se siete alla ricerca di un’idea per un buffet o, semplicemente, per un aperitivo con amici, questo rotolo fa per voi! Si tratta di un impasto super soffice e gustoso, non troppo diverso da un pan brioche, che potrete farcire come più vi piace. Io ho scelto la mozzarella e lo speck, ma si sposa perfettamente anche con verdure e altri salumi. Largo spazio alla fantasia, dunque!
E’ ottimo gustato tiepido e può essere preparato anche con largo anticipo…poi, una ripassata in microonde o in forno e il gioco è fatto. Per i possessori di Bimby, nella ricetta riporto anche il procedimento con questo prezioso elettrodomestico.

Ingredienti

Per l’impasto:
– 15 g di lievito di birra
– 150 ml di latte
– 50 g di burro
– 600 g di farina 00
– 150 ml di acqua
– Sale q.b.
Per la farcia:
– 300 g di scamorza passita o, se fresca, ben scolata dal siero
– 250 g di speck a fette sottili
– 30 g circa di Parmigiano grattugiato
– 20 g di burro a pezzettini
Per terminare la preparazione:
– Olio Extravergine d’oliva q.b.
– Latte q.b.

Procedimento:
1. Intiepidite leggermente il latte, versatelo in una ciotola capiente (considerate che l’intero impasto rimarrà lì per la lievitazione) e scioglieteci dentro il lievito e il burro.
Bimby: inserite nel boccale il lievito, il latte e il burro e fate andare per un 1 min. a 37° C a vel. 2.

2. Unite la farina, l’acqua e il sale e impastate a lungo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo  come quello per la pizza. Se non volete farlo a mano, potete usare qualsiasi impastatrice.
Bimby: unite il resto degli ingredienti previsti per l’impasto e impastate per 3 min. a vel. spiga.
Lasciate lievitare un paio d’ore coprendo l’impasto e tenendolo al riparo da correnti d’aria.

3. Quando l’impasto sarà raddoppiato, preriscaldate il forno a 200°.
Riprendete l’impasto e stendete una sfoglia piuttosto sottile rettangolare usando come base un foglio di carta da forno. Cospargetene l’intera superficie con le fette di speck, poi con il Parmigiano grattugiato, poi con la mozzarella precedentemente tagliata a pezzettini piccoli (o tritata col Bimby) ed, infine, con i fiocchetti di burro.
Arrotolate il tutto molto delicatamente servendovi della carta forno, fate attenzione a sigillare le estremità del rotolo e sistematelo in una teglia unta di olio o ricoperta dallo stesso foglio di carta da forno utilizzato per arrotolarlo.

4. Spennellate il rotolo con l’olio d’oliva e poi con il latte ed infornate a 200° per 30 min. circa.

Tonia

Polpette di melanzane filanti al profumo di menta

DSC_0738firma

Ricetta improvvisata, foto improvvisata. Sapete che mi piace prestare attenzione alla presentazione dei miei piatti, ma quando hai famiglia che reclama la “pappa” e sei, per di più, in ritardissimo…diventa molto difficile dedicare del tempo all’impiattamento e alla fotografia!
Solo che il risultato di questa ideuzza last minute è stato sorprendentemente appetitoso e non potevo non postarvelo! Rimpiango solo di non aver  fatto più polpette, ne avrei mangiate a iosa!
Diciamo che la classica polpetta di melanzane risulta reinterpretata con l’introduzione del cuore filante e della menta al posto del prezzemolo.
Potete cuocerle anche al forno, saranno altrettanto gustose (ma sicuramente non così croccanti!).Provatele, ne vale davvero la pena!

Ingredienti per 2 persone:
– 300 gr di melanzane mondate
– 50 gr di pane raffermo
– 25 gr di Parmigiano grattugiato
– 20 gr di pecorino grattugiato
– 1 uovo piccolo
– 4 foglioline di menta fresca (o, in alternativa, essiccata)
– Scamorza passita a cubetti q.b. (uno a polpetta)
– Sale q.b.
– Pangrattato q.b.
– Olio di semi per la frittura q.b.

Procedimento:
1. Pulite le melanzane privandole delle estremità e della buccia. Tagliatele a dadini e sbollentatele per 5 min in acqua bollente.

2. Nel frattempo, tagliate il pane raffermo a tocchetti e frullatelo nel mixer. Mettetelo da parte.

3. Ora scolate le melanzane, strizzatele con le mani e frullatele nel mixer fino ad ottenere una purea. Unite il pane raffermo tritato, i formaggi, l’uovo, la menta e un pizzico di sale.

4 Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, formate delle polpettine e, premendo con la punta dell’indice destro al centro di esse, formate un incavo dove posizionerete un cubetto di scamorza. Richiudete ciascuna polpettine e passatela molto bene nel pangrattato.

5. Friggete le polpettine in abbondante olio di semi e servitele ben calde.

Il cuore filante e il profumo della menta vi sorprenderanno!
Tonia

 

 

Involtini di melanzane

DSC_0550firma

Involtini di melanzane grigliate con prosciutto cotto, mozzarella, basilico e origano.
Velocissimi, stuzzicanti e appetitosi!

Ingredienti per 10-13 involtini:
– 1 melanzana abbastanza grande
– 100 g di mozzarella
– 150 g di prosciutto cotto
– Origano q.b.
– Qualche foglia di basilico
– Olio e sale q.b.

Procedimento:
1. Tagliate la melanzane a fette piuttosto sottili nel senso della lunghezza. Grigliate le fette ottenute.

2. Farcite ogni fetta con del prosciutto cotto (non ne occorre troppo, considerate che con una bella fetta di prosciutto potete farcirne anche tre) e della mozzarella. Chiudete gli involtini con degli stuzzicadenti e poneteli su una teglia leggermente oliata.
Terminate cospargendoli con dell’origano, del basilico tritato, un po’di sale e un filo d’olio.

3. Infornate a 200° gradi (io uso la modalità ventilato con grill) per una diecina di minuti.

Tonia

Spinaci filanti

DSC_0447firma

Avete presente gli spinaci “4 salti in padella” della Findus? Esattamente quelli!
Un contorno in apparenza estremamente semplice, ma dietro al quale si nascondono alcune insidie che ne possono compromettere la perfetta riuscita. Ecco perché ho deciso di trascrivervi la mia personale versione che si basa sulla sola esperienza.

E’ assolutamente necessario utilizzare della mozzarella fresca, con una scamorza passita non potreste mai ottenere lo stesso risultato. Mentre la mozzarella fresca (o una fiordilatte, per intenderci) si scioglie completamente formando una cremina filante, la scamorza secca tende ad ammassarsi solo in alcuni punti e a creare l’effetto “gomma da masticare”.
Inoltre, il parmigiano presente in questa ricetta, dà quel sapore in più che li rende davvero irresistibili. Fidatevi, far mangiare gli spinaci ai vostri bambini non sarà più un’impresa impossibile!

Ingredienti per 3/4 persone:
– 400 g di spinaci puliti e lavati
– 25 g di burro
– 25 g di olio extravergine d’oliva
– 150 g di mozzarella fresca scolata
– 20 g di Parmigiano Reggiano
– Sale q.b.

Procedimento:
Pulite i vostri spinaci e lavateli accuratamente; sarà necessario farlo 3 o 4 volte perché gli spinaci sono generalmente pieni di terra.
Ponete sul fuoco una bella padella capiente (io uso una saltapasta) e metteteci dentro il burro e l’olio. Una volta che il burro si sarà sciolto completamente, unite gli spinaci e un goccio d’acqua. Coprite con un coperchio.
In questa fase gli spinaci saranno molto voluminosi e avrete difficoltà a rigirarli. Aspettate che appassiscano quelli che sono sul fondo e poi mescolate.

Lasciateli appassire completamente, rimestando di tanto in tanto, ci vorranno 5 minuti circa. Solo a questo punto, salate. E’ importante che saliate ora e non prima perché, facendolo quando gli spinaci sono ancora pieni di volume, rischiereste di eccedere col sale, non rendendovi conto della reale quantità di verdura da insaporire.

Una volta appassiti, togliete il coperchio e aggiungete la mozzarella a pezzetti e il Parmigiano. Fate cuocere senza coperchio fino a che la mozzarella non sarà totalmente sciolta e avrà formato una salsina bianca che ricopre uniformemente gli spinaci.

Servite immediatamente con una spolverata di Parmigiano.

Tonia

Bocconcini di polenta filante

 DSC_0431fima

Pensate alla mozzarella in carrozza e agli “scagliozzi” foggiani e pensateli sotto forma di bocconcini. Be’, questo è quello che ho cercato di fare. Per chi non li conoscesse, gli “scagliozzi”, nella tradizione culinaria foggiana, sono dei goduriosi triangolini di polenta ben asciutta fritti in olio bollente.
Un’idea sfiziosa per accogliere i vostri ospiti, da servire insieme ad altri antipastini per dare inizio ad una cena tra amici o in un buffet.
Un suggerimento: fateli dorare ben bene, un po’ di più di come ho fatto io (ero impaziente perché avevo poco tempo), saranno più croccanti e saporiti.
 Ingredienti (per 24 bocconcini circa)
– 190 g di farina di mais per polenta precotta
– 750 g di acqua
– Sale q.b.
– 100 g di mozzarella (fresca scolata oppure passita)
– Olio di semi di arachide q.b. per la frittura
– 1 rametto di rosmarino
– 1 bella presa di sale grosso
Procedimento:
Preparate la polenta seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Io avevo quella Valsugana rapida gialla che prevede un litro e mezzo d’acqua per l’intera confezione ed io ne ho usata mezza.
Ho portato a bollore l’acqua, ho aggiunto un pizzico di sale e versato a pioggia la farina; ho mescolato con una frusta e lasciato cuocere per circa 8 min. Il risultato è stato una polenta piuttosto corposa.
Ora versate la polenta ottenuta su un tagliere e spalmatela aiutandovi con una spatola. Questa operazione servirà semplicemente per agevolare il raffreddamento, non ci interessa avere uno strato uniforme, ben livellato o squadrato. Quando la polenta non sarà più fumante, mettete il tagliere in frigorifero e lasciate che la polenta si compatti per una diecina di minuti.
Frattanto, tagliate la mozzarella a cubetti non troppo piccoli e tenetela da parte.
Estraete dal frigo la polenta, che nel frattempo sarà diventata ben soda e pronta per essere “lavorata”. Prelevatene una piccola quantità e cominciate a darle una forma tondeggiante. Chiudetela nel palmo di una mano, premetene il centro con l’indice dell’altra mano ed infilateci dentro un pezzetto di mozzarella. Richiudete il bocconcino appallottolandolo ed esercitando una lieve pressione, e fate in modo di non far fuoriuscire la mozzarella. Continuate in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti.
Mettete una padella sul fuoco con abbondante olio e friggete i bocconcini, rigirandoli un paio di volte, fino a che non risulteranno ben dorati e croccanti. Siate pazienti, ci mettono un po’ a scurire.
Sfilate gli aghi del rametto di rosmarino e tritateli finemente insieme al sale grosso. Quando i bocconcini saranno cotti, scolateli su un foglio di carta assorbente e poi passateli velocemente in questo trito.
Serviteli ben caldi ed il cuore filante vi sorprenderà!
Tonia